“Mai più Soli” chiude i battenti…

“Possano le tue scelte riflettere le tue speranze, non le tue paure” (Nelson Mandela)

Nato il 24 luglio 2017, “Mai più soli” ha ospitato 65 giovani tra i 14 e i 19 anni, arrivati in Italia senza genitori e provenienti da 16 diversi Paesi. Molti di loro avevano vissuto situazioni drammatiche di persecuzione, violenza e perdita dei familiari.

Il nostro compito è stato quello di creare una casa in cui accoglierli “in un’atmosfera di bontà e di speranza” – proprio come recitava cent’anni fa il Manifesto dei fondatori di Famiglia Materna – un luogo in cui crescere come in una famiglia e che potesse dar loro l’opportunità di costruirsi un futuro migliore in terra straniera.

L’arrivo dei ragazzi ha suscitato apprensione e perplessità nel condominio, ma nel tempo abbiamo visto nascere amicizie tra persone che probabilmente mai avrebbero pensato di poter convivere: vicini, studenti delle superiori e universitari, oltre 30 persone di ogni età si sono coinvolte come volontari mettendosi a disposizione del “diverso”. Anche 20 associazioni trentine hanno collaborato con iniziative culturali, sportive e ricreative. A parte un piccolo gruppo di ragazzi che hanno lasciato il territorio (8) e uno che è riuscito a ricongiungersi con la famiglia, ad oggi 22 minorenni sono stati trasferiti alle strutture SPRAR, mentre è importante risaltare che circa la metà dei giovani (31), sono riusciti ad inserirsi nel lavoro e nella comunità locale appena divenuti maggiorenni.

A causa degli importanti tagli all’accoglienza avvenuti anche nella nostra provincia, il 30 settembre 2019 il progetto è destinato a chiudere i battenti… lasciando però un’importante eredità.

Abbiamo quindi deciso di realizzare un video che testimoniasse la storia che abbiamo vissuto insieme. Attraverso questo racconto vorremmo lasciare traccia di ciò che è stato possibile costruire e di ciò che, un giorno, qualcuno potrà ricominciare.

Sabato 21 settembre, dalle ore 11 alle 18 nel parco di via Palermo, ci sarà una Festa con tutti i ragazzi e gli amici, a cui tutti sono invitati. Chiudiamo e festeggiamo (perché ci siamo stati!)

Torna indietro